Ri-conoscersi nel presepio a Lecce

di Laura Madonna Indellicati

RI-CONOSCERSI NEL PRESEPIO

L’8 dicembre si è svolto, presso la Fondazione Palmieri di Lecce, un laboratorio di scrittura a cura di Laura Madonna Indellicati. L’iniziativa ha preso spunto dalla maratona Telethon e ha portato l’attenzione dei partecipanti ai valori della Solidarietà, della Ricerca e del Silenzio.

Attraverso le parole di Emanuela Mancino, del diario di Chiara di Assisi, della parabola del Buon Samaritano e di Anna Maria Ortese, si è voluto identificare nei vari differenti microcosmi un presepe vivente in cui ognuno si è, attraverso la scrittura, ri-conosciuto.
Dopo aver invitato i partecipanti ad elencare i presepi che affioravano alla memoria, associati ai tanti Natali dall’infanzia ai giorni nostri, la scrittura ha tradotto le differenti identità nell’ambito di un presepe scelto tra i tanti. Sono così comparsi sulla pagina bianca Bambinelli desiderosi di un abbraccio consolatorio, Madonne dolci e accoglienti, Guardastelle, Increduli e Oranti in ginocchio davanti al Mistero…
Il Presepe accoglie infatti, in un’armonica sintesi, tutte le differenze: divinità, ricchezza, miseria, cielo e terra, vincitori e sconfitti, re e pastori!

Una bella esperienza che ha condotto tutti ad interrogarsi sulla Compassione, sull’Accoglienza che, come insegna Adriana Zarri, “…Non è un atteggiamento che s’improvvisa: ha radici lontane in tutto il modo di sentire e di essere…” Su come il rapporto con la sofferenza possa essere un’opportunità. “

E, ancora, sul senso della Bellezza e del Mistero, sul Silenzio poiché:
Grazie al silenzio si sviluppa l’attitudine e cogliere gli oggetti in maniera diversa. Perché è alla luce del silenzio che il suono e le cose manifestano quanto non si manifesta, quel che non può arrivare all’interiorità di chi sta ascoltando… La Bellezza è, in tal senso, simbolo: presuppone un incontro, un’unione, un dialogo. La bellezza è quindi metodo, percorso di accoglienza e di ospitalità di ciò che rimane misterioso”. (Emanuela Mancino)