M'illumino di meno: Viaggio nel silenzio

di Federica Alfieri

Esplorare il silenzio è liberarsi da orpelli, alleggerendo il bagaglio dell’inutile per assaporare il fascino della parola taciuta. Il silenzio non è rumore strappato, ma ascolto di suoni celati. Non è vuoto, ma pienezza dell’esistere nel silente dialogo con l’Altro alla ricerca di una linearità nel groviglio delle emozioni. Futuro incerto o passato certo; memoria del crepuscolo o speranza nell’aurora. Scacchiera dell’attesa e del dubbio; specchio di risposta ovattata o imbarazzo incipiente. Passo felpato nell’affollato mondo confuso e profumo diffuso con garbo. Il viaggio del silenzio è un cammino elegante nell’incerta cartografia della parola.

Il brano fa parte di pensieri “silenziosi” arrivati al Concorso Lingua Madre per M’illumino di Meno 2012, la giornata del risparmio energetico promossa dalla trasmissione radiofonica di Rai Radio 2 Caterpillar.