LA STANZA DEL SILENZIO

presso Istituto Comprensivo CROCI
Paderno Dugnano

Un gruppo di alunni/e delle classi terze ha vissuto un’esperienza significativa: un incontro con il silenzio.
Il prof. Demetrio ha proposto ai ragazzi/e un percorso educativo per sperimentare “ il linguaggio del silenzio”; attraverso una lezione interattiva fatta di domande, riflessioni e letture, ha messo in luce diversi atteggiamenti nei confronti del silenzio: paura, ansia, vuoto, noia ma anche voglia di riflettere.

Questa iniziativa fa parte di un progetto nato due anni fa, quando L’Accademia del silenzio aveva proposto alle scuole un incontro sul silenzio, la mia classe aveva incontrato il prof. Demetrio.
La classe era rimasta molto colpita da questa esperienza e si era fatta promotrice a sua volta nella scuola della stessa iniziativa, aveva quindi allestito un’aula apposita dove poter incontrare compagni delle altre classi terze e proporre loro dei percorsi di silenzio. I risultati sono stati sorprendenti, perché gli alunni/e investiti di questa responsabilità hanno rivelato delle capacità di riflessione inaspettate e sono diventati proprio loro dei pionieri del silenzio.
Hanno dimostrato un grado di maturità che nelle discipline scolastiche non si può evidenziare, specialmente in un momento triste che aveva coinvolto un loro compagno hanno depositato nelle scrittura, nata dal silenzio, parole intense e liberatorie.

Il giorno dell’inaugurazione della nuova stanza del silenzio uno di quei pionieri del silenzio era presente, orgoglioso di rappresentare quel gruppo che aveva capito il profondo significato del silenzio e pronto a testimoniarlo ancora una volta, ecco quello che ha scritto:

“ IL SILENZIO È LA FINE DI QUALCOSA, CHE PORTA ALL’ INIZIO DI QUALCOSA DI PIÙ GRANDE”.

 

Ancora una volta gli alunni/e  ci spiazzano, sanno andare oltre le spiegazioni più complicate, più filosofiche.
Non è stato l’unico a capire il linguaggio del silenzio, ne sono testimonianza gli scritti degli alunni, che a loro volta si sono stupiti della loro stessa sensibilità.
Le-testimonianze-dei-ragazzi-e-le-ragazze

nuvola
La stanza del silenzio vuole diventare uno spazio per leggere il silenzio, uno spazio per riflettere, uno spazio per crescere,  la partecipazione e l’interesse suscitato dal primo incontro conferma che può essere uno strumento valido di crescita formativa.
La stanza sarà attiva una volta alla settimana, i ragazzi/e di terza potranno partecipare liberamente prenotandosi.

Alcune foto

stanzastazaimg_1855img_1862