Accademia a Foligno: Gilberto Bonsi "Il potere silenzioso della preghiera"

Gilberto Bonsi, Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai, Buddismo Nichiren Daishonin.

Il potere silenzioso della preghiera. Nell’intervento sul buddismo si è evidenziato il pensiero del Budda storico Shakyamuni di voler rendere tutti uguali a lui e aiutarli a manifestare la buddità , uno stato vitale di felicità assoluta e infinita compassione verso tutti gli esseri viventi, nella vita presente. Nichiren Daishonin il fondatore del buddismo a cui fa riferimento la Soka Gakkai, nei suoi insegnamenti sottolinea di nuovo l’importanza della ricerca del Budda all’interno della propria vita.

Il potere che permette di percepire questa realtà oggettiva e’ il potere silenzioso della fede che unito al potere dinamico della preghiera, permette di manifestare lo stesso stato vitale del Budda che si manifesta appunto in saggezza e compassione. Il presidente Ikeda alla guida della Soka Gakkai internazionale parla di una vera e propria rivoluzione umana all’interno dell’ individuo nel suo cuore e nelle sue azioni ”la rivoluzione umana di un singolo individuo contribuira’ al cambiamento del destino di una nazione e condurrà infine a un cambiamento nel destino di tutta l’umanità “. Si arriva così al potere dell’ascolto empatico che unisce e comprende in contrapposizione all’ascolto simpatico che giudica e distingue. L’altro essere umano percepito come fonte di arricchimento ma anche come sostegno “due cascine di canne, diceva Shariputra un discepolo del Budda, se messe una accanto all’altra si terranno in piedi ma se ne togli una l’altra cadrà ”. Ancora Ikeda parla di coesione ”essere intimi con gli altri è un allenamento per lo spirito” e la compassione che permea l’universo è coesione. L’intervento si e’ concluso citando ancora Nichiren Daishonin “se accendi una lanterna per un viandante quella luce illuminerà anche il tuo cammino”.