Camminare, sostare, scrivere nei silenzi della natura

a cura di Paolo Anselmi e Gianni GaspariniAccademia del Silenzio

Anghiari (AR)

27-28-29 settembre 2019

Il seminario intende proporre un’esperienza di esplorazione silenziosa e consapevole del nostro rapporto con l’ambiente naturale che ci circonda. Quella natura di cui siamo parte integrante ma che, soprattutto per chi vive “nelle città rumorose dove l’azzurro si mostra soltanto a pezzi”, rimane dimensione distante e dimenticata, goduta in modo affrettato e distratto nel fine settimana e nelle vacanze estive ma di cui la nostra anima continua a provare struggente nostalgia.

Da sempre gli esseri umani hanno cercato momenti di silenzio nella natura come esperienza che consente il raccoglimento interiore, la riflessione, la contemplazione, l’ispirazione. L’ascolto e l’osservazione della natura come pratica che favorisce un rapporto più intenso e profondo con la meraviglia e il mistero del creato e con noi stessi, le nostre sensazioni, emozioni e memorie autobiografiche.

Ai momenti di cammino silenzioso lungo i sentieri che muovono dal Santuario del Carmine, alterneremo pause meditative e di scrittura autobiografica. Ogni sosta sarà introdotta dalla lettura di un testo poetico di un autore della tradizione occidentale o orientale che alla natura ha dedicato i suoi versi (Francesco d’Assisi, Leopardi, Montale, i poeti monaci della tradizione zen giapponese…). La scrittura  sarà sempre preceduta da qualche momento di meditazione silenziosa, una pratica che favorisce l’apertura al nostro sentire, il riconoscimento delle connessioni tra lo spirituale e l’ordinario e la generazione di parole più autentiche, in grado di narrare lo spazio silenzioso che è in noi e attorno a noi.

 

Per l’iscrizione compilare il form Qui

Per info: segreteria@lua.it

Anche persone
in genere impassibili
davanti alle cose
si commuovono
al primo vento autunnale
(SAIGYŌ 1118-1190)